Domande e risposte

Fragen und Antworten

Qui trovi le domande più frequenti e le relative risposte. Per facilitare la consultazione le abbiamo suddivise in dodici rubriche.

Ringraziamo la signora Anne Endrizzi, ingegnera diplomata in tecnologia alimentare presso l’ETHZ, per la competente collaborazione e le ricerche.

Calcio

L’acqua Valser Classic/Naturelle contiene molto calcio. Quanto è utile il calcio e a cosa serve?
L’acqua Valser Classic/Naturelle contiene 418 milligrammi di calcio per litro. In base all’ordinanza del DFI (RS 817.022.32) il fabbisogno giornaliero di calcio di un adulto è pari a 800 milligrammi. Pertanto 1 litro di acqua Valser Classic/Naturelle può coprire per il 52 percento.

Il calcio è un minerale fondamentale per la salute, elemento essenziale per ossa e denti. Il calcio svolge un ruolo importante a livello di trasmissione di impulsi nel sistema nervoso, della sollecitazione, della contrazione muscolare e della coagulazione del sangue.

La Società svizzera di nutrizione raccomanda l’assunzione giornaliera di addirittura 1000 milligrammi (adulti) o 1200 milligrammi (bambini e ragazzi).
Qual è la biodisponibilità del calcio tramite l’acqua (Valser Classic/Naturelle) rispetto al latte?
La biodisponibilità è pressoché equivalente.

Fonte: Robert P. Heaney, American Journal of Clinical Nutrition, Vol. 84, N. 2, pp. 371-374, agosto 2006.

Gusto

Perché l’acqua Valser Classic/Naturelle e la Valser Silence hanno un gusto diverso?
Perché l’acqua Valser Classic/Naturelle e la Valser Silence presentano una mineralizzazione diversa, che influisce anche sul gusto. L’elevata mineralizzazione, come nel caso dell’acqua Valser Classic/Naturelle si riconosce immediatamente dal sapore, in particolare nella variante naturale: l’elevato contenuto di calcio le conferisce un sapore molto simile a quello del gesso. L’acqua Valser Silence invece è mineralizzata in misura minore e dunque ha un sapore più neutro, presentandosi morbida e delicata al palato. Forse anche voi siete tra le persone che amano particolarmente l’acqua Valser Naturelle altamente mineralizzata, oppure tra quelle che prediligono un’acqua delicata come la Valser Silence. Del resto, aspetti riguardanti la salute a parte, la scelta dell’acqua dipende anche dai gusti personali.
Gli aromi contenuti in Valser Viva sono naturali?
Sì.
I dolcificanti contenuti in Valser Viva sono innocui?
Sì, in base agli attuali dati scientifici tutti i dolcificanti contenuti nell’acqua Valser Viva sono innocui per la salute.

Salute

Quanto e cosa bisognerebbe bere ogni giorno?
Sarebbe opportuno bere da 1,5 a 2 litri di liquidi al giorno, preferibilmente sotto forma di bevande non zuccherate come acqua potabile o minerale nonché tisane o tè a base di erbe. Le bevande a base di caffeina/teina (caffè, tè verde) vanno consumate con moderazione. Fonte: Piramide alimentare della Società svizzera di nutrizione.
L’acqua ghiacciata fa male alla salute?
L’acqua molto fredda in caso di grande sete è particolarmente dissetante. Non è dannosa per la salute, tuttavia è più salutare bere acqua a temperatura ambiente. Quando si consumano bibite ghiacciate, l’organismo percepisce erroneamente un calo delle temperature esterne e il metabolismo reagisce di conseguenza, iniziando a riscaldare. Pertanto la bibita rinfrescante causa l’effetto opposto, aumentando la sudorazione invece di dare sollievo. Se la bibita invece è temperata, l’organismo non è costretto a regolare in continuazione la temperatura corporea. Dunque: in caso di grande caldo è meglio bere acqua minerale a temperatura ambiente. In questo modo non si interferisce con la termoregolazione corporea, risparmiando all’organismo l’inutile surriscaldamento dovuto alle bibite fredde. Così facendo suderete di meno.

È necessario tuttavia considerare che per la conservazione delle bottiglie aperte è indispensabile riporle in un ambiente pulito e fresco. Per maggiori dettagli potete consultare la sezione Conservazione.
Mi piace praticare sport. Cosa dovrei sapere a proposito dell’acqua Valser Classic /Naturelle?
Indipendentemente dall’attività fisica preferita, oltre all'acqua, sudando si perdono minerali e oligoelementi, che vanno pertanto reintegrati. Particolarmente importanti sono magnesio, calcio, potassio e sodio. L’acqua Valser Classic/Naturelle, in quanto acqua ricca di minerali, rispetto ad altre acque minerali presenta un contenuto di calcio e magnesio ben superiore alla media.
Ormai sono una persona anziana. Cosa dovrei sapere a proposito dell’acqua Valser Classic /Naturelle?
I cambiamenti dello stile di vita dovuti all’età possono influire sull’alimentazione in modi diversi. Le persone anziane costituiscono una fascia a rischio per l’apporto carente di microsostanze nutritive. La ridotta sensibilità del gusto e dell’olfatto, la perdita dei denti, l’assunzione di vari farmaci e non da ultimo qualche malumore di origine depressiva comportano un’assunzione di cibo ridotta che può trasformarsi persino in anoressia senile.

Ma anche in assenza di questi seri fattori di rischio l’assunzione di cibo negli individui sopra i 50 anni, rispetto a persone più giovani, è limitata dal metabolismo energetico rallentato. Se per gli individui tra i 25 e i 50 anni si raccomandano rispettivamente 2400 chilocalorie (uomini) e 2000 chilocalorie (donne) al giorno, il fabbisogno della fascia di età tra i 51 e i 65 anni si riduce di 200 chilocalorie, scendendo poi, superati i 65 anni, a 1900 (uomini) e 1700 chilocalorie (donne). L’assunzione ridotta di cibo va dunque integrata con un maggiore contenuto di microsostanze nutritive, per raggiungere l’apporto di vitamine e minerali raccomandato.

Fonte: “Il ruolo delle microsostanze nutritive”, rivista Heilberufe 03/2005, Gruppi a rischio di deficit delle microsostanze nutritive: L’individuo anziano, Prof. Hans K. Biesalski, Istituto di biochimica e scienze dell’alimentazione, Università di Hohenheim.

Per questa ragione sarebbe opportuno che gli anziani bevessero un’acqua altamente mineralizzata come la Valser Classic/Naturelle, che apporta all’organimo minerali preziosi privi di calorie.
Mio figlio è nella fase della crescita. L’acqua Valser Classic/Naturelle è adatta per questa età?
Per i bambini e i ragazzi un elevato apporto di calcio è importante, poiché durante la crescita è possibile accumulare depositi di calcio dei quali beneficiare per tutta la vita. In questo modo si gettano le basi per avere ossa forti, denti sani e una bella pelle. La carenza di calcio influisce sulla coagulazione del sangue, per cui il mancato apporto di calcio impedisce che le ferite si rimarginino perfettamente.

Il 5° rapporto svizzero sulla nutrizione e la politica alimentare per la Svizzera prevista dall’Ufficio federale della sanità sottolineano che la carenza di calcio in età scolare può costituire un problema. Per i bambini dall’età (pre)scolare alla pubertà, ma anche per chi è rimasto giovane, l’acqua Valser Classic/Naturelle è pertanto ideale!
Ho un bambino che ha meno di 18 mesi. Cosa dovrei sapere a proposito dell’acqua Valser Classic /Naturelle?
I lattanti fino a un anno e mezzo dovrebbero bere acqua povera di minerali. Infatti la maggior parte dei prodotti alimentari per bebè già contiene, come del resto anche il latte materno, i minerali di cui i piccoli hanno bisogno. Ecco perché in questa fase è importante scegliere un’acqua che non fornisca ulteriori quantità di minerali. Dopo i 18 mesi si può incrementare gradualmente l’apporto di minerali. In casi rari, se il latte viene preparato a base di acqua contenente solfato, nel primo mese di vita i lattanti possono presentare un lieve aumento della defecazione. Per questa ragione Swiss Paediatrics (i pediatri svizzeri) raccomandano di preparare il biberon con acqua contenente meno di 250 milligrammi al litro di solfato. Valser Classic/Naturelle ne contiene una quantità di molto superiore, per questo non è indicata per i bimbi sotto i 18 mesi, ma in compenso è ottima per tutte le altre persone!
Sono incinta e allatto. Cosa dovrei sapere a proposito dell’acqua Valser Classic /Naturelle?
Durante la gravidanza e l’allattamento l’organismo necessita, in funzione della singola fase, dal 10 al 40 percento di calcio e magnesio in più. L’apporto di calcio e magnesio negli individui adulti, in Svizzera solitamente sufficiente, spesso non copre in modo adeguato l’aumentato fabbisogno durante la gravidanza e l’allattamento. Un buon apporto di calcio non è importante solo per lo sviluppo delle ossa nell’infanzia, ma riduce anche il rischio di osteoporosi per la madre. Per quanto riguarda il magnesio, la gravidanza e l’allattamento comportano un fabbisogno aumentato. L’acqua Valser Classic/Naturelle grazie all’alto contenuto di calcio e magnesio è pertanto l’acqua minerale ideale anche in queste fasi.
Ho problemi di digestione. L’acqua Valser Classic/Naturelle in questo caso è adatta?
Dopo un pasto abbondante, a volte si manifestano senso di pienezza, acidità di stomaco e disturbi digestivi. In questi casi si può ricorrere a un semplice quanto antico rimedio casalingo: un’acqua ad alto contenuto di solfato. Durante i pasti o bevuta nell’arco della giornata, l’acqua contenente solfato è ideale per favorire la digestione. Il solfato infatti aiuta a depurare il fegato e favorisce l’espulsione di scorie e tossine attraverso i reni. Il solfato favorisce inoltre il flusso biliare e dunque la digestione. Se l’acqua minerale contiene poi anche elevate quantità di idrogenocarbonato, aiuta a contrastare l’acidità di stomaco e a digerire cibi ricchi di grassi. Con 941 milligrammi per litro, l’acqua Valser Classic/Naturelle è tra le acque minerali con contenuto di solfato particolarmente elevato. In caso di problemi digestivi prolungati o acuti raccomandiamo comunque di rivolgersi al medico di famiglia.
Ho problemi di stitichezza. L’acqua Valser Classic/Naturelle in questo caso è adatta?
Sono molte le persone che soffrono di stitichezza, spesso solo perché bevono troppo poco! Quindi già aumentare l’apporto di liquidi aiuta molto. Bevendo acqua contenente solfato come la Valser Classic/Naturelle in modo mirato, si sostiene l’apparato digerente in modo del tutto naturale. Il solfato infatti ha un effetto lievemente lassativo, in particolare se combinato a magnesio e sodio. Con 941 milligrammi per litro, l’acqua Valser Classic/Naturelle è tra le acque minerali con contenuto di solfato particolarmente elevato ed è dunque ideale in caso di intestino pigro. Bevete acqua Valser Classic/Naturelle a temperatura ambiente per diverse settimane consecutive, soprattutto a stomaco vuoto, la mattina subito dopo esservi alzati e prima dei pasti. Già questo potrebbe bastare per attivare l’intestino. Abbinando un’alimentazione ricca di fibre, regolerete la digestione in modo del tutto naturale.
Ho la cistite. L’acqua Valser Classic/Naturelle è adatta nel mio caso?
In caso di cistite è importante bere da 2 a 3 litri di liquidi al giorno, per ripulire le vie urinarie. Ideali a tale scopo sono le tisane per vescica e reni, integrate con un’acqua non gasata come la Valser Classic/Naturelle. Anche il succo di mirtillo può favorire la guarigione. Inoltre è consigliabile tenere la pancia al caldo, concedendosi anche un po’ di riposo.

Se i sintomi dopo due giorni non regrediscono, consigliamo di rivolgersi al medico di famiglia. I batteri potrebbero infatti proliferare causando un’infiammazione pelvica.
Ho la pielite (infezione del bacinetto renale). L’acqua Valser Classic/Naturelle è adatta nel mio caso?
La pielite è una malattia grave che causa dolori della zona renale, febbre alta e forte malessere. Va trattata con antibiotici. Si può favorire il processo di guarigione bevendo da 2 a 3 litri di liquidi al giorno, per esempio acqua Valser Classic /Naturelle oppure tisane specifiche per vescica e reni, in modo da lavare e purificare le vie urinarie. Inoltre è consigliabile tenere la pancia al caldo, concedendosi anche un po’ di riposo. Anche in questo caso consigliamo di rivolgersi al medico di famiglia.
Soffro di calcoli renali. L’acqua Valser Classic/Naturelle è adatta nel mio caso?
Due sono le raccomandazioni, indipendentemente dal tipo di calcoli renali, per prevenirne la riformazione: assumere molti liquidi (almeno 2 o 2,5 litri al giorno) e praticare regolare attività fisica. Per anni si è pensato che gli alimenti ricchi di calcio favorissero la formazione di calcoli renali. Al giorno d’oggi invece sappiamo che non è così, al contrario: una quantità sufficiente di calcio assunta tramite l’alimentazione pare prevenga la formazione di calcoli.

Fonti: New England Journal of Medicine (NEJM), Archives of Internal Medicine, US National Institute of Health e www.medscape.com.

L’acqua Valser Classic/Naturelle è dunque raccomandata per persone che soffrono di calcoli renali in base a concreti dati scientifici. In presenza di calcoli renali è comunque necessario consultare il medico di famiglia.
Ho la pressione alta. L’acqua Valser Classic/Naturelle è adatta nel mio caso?
Grazie al basso contenuto di sodio pari a 10,5 milligrammi per litro, l’acqua Valser Classic/Naturelle in caso di ipertensione è particolarmente indicata. È necessario evitare in ogni caso le acque minerali ad elevato contenuto di sodio (oltre i 200 milligrammi per litro), cercando inoltre di ridurre il più possibile il consumo di sale in generale. Il medico di famiglia saprà fornirvi opportune indicazioni.
Sono intollerante al lattosio. L’acqua Valser Classic/Naturelle è adatta nel mio caso?
Sì, in caso di intolleranza al lattosio l’acqua Valser Classic/Naturelle è ideale, poiché oltre ai latticini, sempre più di frequente causa di intolleranze, un’acqua minerale ricca di calcio è la principale fonte di apporto di questo elemento. Valser Classic/Naturelle contiene 425 milligrammi al litro di questo importante minerale, per cui con 1 litro al giorno potete coprire il 52 percento del fabbisogno giornaliero di calcio!

Scadenza

Per quanto tempo si conserva l’acqua minerale?
L’acqua minerale in bottiglia di vetro si conserva praticamente per un tempo illimitato. Per garantire la rotazione continua delle bottiglie a magazzino, le etichette riportano un periodo di conservazione da 1 a 2 anni.

L’acqua minerale gasata contenuta nelle bottiglie di PET si comporta invece diversamente: nonostante il vantaggio del peso inferiore, l’anidride carbonica può facilmente fuoriuscire attraverso il materiale PET, non completamente ermetico. In caso di acqua minerale imbottigliata meno di recente, pertanto, il contenuto di anidride carbonica non corrisponde più a ciò che i consumatori sono abituati a gustare. Per tale ragione la confezione riporta una data di scadenza, anche se l’acqua pura correttamente immagazzinata praticamente non scade.

Fonte: Associazione svizzera delle fonti d'acqua minerale e dei produttori di soft drink (SMS).
Come e per quanto tempo si conserva una bottiglia di acqua minerale aperta?
Una bottiglia aperta andrebbe consumata entro pochi giorni. In generale le bibite vanno conservate in ambiente fresco e asciutto, al riparo dai raggi del sole, dagli odori intensi e dalle sostanze chimiche.
Per quanto tempo si può bere dalla stessa bottiglia?
Raccomandiamo di non bere direttamente dalla bottiglia ma di usare un bicchiere, per poter gustare per 2 o 3 giorni l’acqua della bottiglia aperta senza problemi. Chi beve dalla stessa bottiglia per più di un giorno e ha lo stomaco delicato, potrebbe avere qualche brutta sorpresa. Nel contatto diretto la saliva trasferisce i batteri nella bottiglia, dove prolificano rapidamente. Di qui lo sgradevole odore della bottiglia, che potrebbe causare anche problemi gastro-intestinali. Dunque: è meglio proteggere la bottiglia dai batteri e svuotarla entro breve tempo.

Acque minerali importate

Perché le acque minerali importate spesso costano meno delle acque svizzere come per esempio la Valser?
I costi di produzione inferiori (manodopera a basso prezzo, confezioni, costi energetici, ecc.) contribuiscono a ridurre il prezzo. Se i produttori svizzeri come Valser abbassassero i prezzi, si troverebbero ben presto in difficoltà finanziarie. Ormai un terzo dell’acqua minerale consumata in Svizzera è importata, e questo dipende dal prezzo, mentre l’aspetto ecologico viene trascurato (per esempio i tragitti di trasporto più brevi internamente alla Svizzera).

Fonte: Associazione svizzera delle fonti d'acqua minerale e dei produttori di soft drink (SMS).
Che senso ha scegliere un’acqua minerale che va trasportata a partire da sedi di imbottigliamento lontanissime?
Poiché il luogo di imbottigliamento deve trovarsi vicino alla fonte ma il trasporto con grandi recipienti (container, cisterne) è vietato, l’acqua già imbottigliata spesso deve inevitabilmente percorrere lunghe distanze. Il trasporto in bottiglie garantisce ai consumatori una qualità elevata costante nel tempo. Nella libera economia di mercato i beni devono avere la possibilità di competere anche percorrendo lunghe distanze, pertanto, aspetti ecologici a parte, non c’è nulla da eccepire se acque minerali straniere sono presenti sul mercato svizzero, come del resto l’acqua svizzera – sebbene in quantità ridotte – viene proposta all’estero. Responsabile della decisione di acquisto a favore di una determinata marca è solo il consumatore.

Fonte: Associazione svizzera delle fonti d'acqua minerale e dei produttori di soft drink (SMS).

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra